Casa De Sica e la Maison Rione Carducci

Scritto da Occhio dell'Arte il 24 Marzo 2015 •  ( Clicca sull'immagine per vederla in dimensioni reali)

A Roma, nell’accogliente ed assolata terrazza di casa De Sica all’Aventino, la Maison Rione Carducci, firma italiana della moda nel filato di alto pregio, ha presentato la sua collezione primavera estate 2015/2016.

La casa  che fu  del grande Vittorio, Maestro ed interprete intramontabile del Cinema italiano,  tra cimeli che ricordano ad ogni passo la storia della famiglia , è stata cornice ideale per il bianco ottico, affiancato dal blu marine e da un  rosso  di grande vitalità ed equilibrio  che la firma romana, ideata e  capitanata da Daniela Gallo Ricci, ha saputo proporre per le stagioni della fioritura e del sole intenso.

Bionda, dal temperamento leonino, grande conoscitrice dei miligliori filati di produzione italiana, la Gallo Ricci ha riconfermato nella nuova proposta la capacità di innovazione nella scelta dei tessuti e dei filati che sposino al tempo stesso qualità e ricerca tecnica.  Ha voluto privilegiare come top di gamma il filato Siro, di provenienza fiorentina prodotto dalla Bemiva, dal quale si ottiene una viscosa di assoluta vestibilità , delicata al tatto  e capace con il suo leggerissimo  livello di elasticità di regalare il piacere della portabilità. Ma certo Siro non è stato protagonista unico e solo della collezione. Al suo fianco anche il lino col quale sono stati realizzati dei poncho kimono dal taglio raccorciato, rivisitazione estiva di un modello già divenuto cifra stilistica della Rione Carducci nelle collezioni delle stagioni fredde.  Vestiti e maglie sono stati comunque affiancati da un’altra novità nella linea, rappresentata da camicie sia sportive che eleganti, ora ampie e morbide, ora caratterizzate da piegoline ed apparente plasticità, ma tutte pensate per sottolineare una  femminilità senza età.  Tinte unite, oppure geometrici giochi di linee e cuciture, sulle bordure o nella filatura degli abiti, hanno colpito i numerosi ospiti della giornata, sia italiani che stranieri.

E, a proposito di quest’ultimi, va detto che la Rione Carducci   ha da tempo avviato una consistente commercializzazione del suo brand, autenticamente Made in Italy, in diverse parti del mondo. Tanto nei paesi arabi, quanto in Australia e  negli States; così anche nei paesi scandinavi e nella Russia più europea. Negli ultimi tempi ha inoltre avviato un’ulteriore apertura all’Oriente, sia nel Giappone sempre attento alla moda italiana, che in Cina dove ora il capitale guarda  più che mai al mercato del lusso proveniente dall’Italia.

A curare l’internazionalizzazione di Daniela Gallo Ricci, la dottoressa Vittoria Bagnari.

Nel corso della giornata dedicata all’evento di moda,  a far da Cicerone sulla memoria della casa ospitante e’ stata  la signora Maria Lucia, moglie del Maestro Manuel De Sica, compositore di musica classica e di indimenticate colonne sonore per il cinema, grande custode della storia della famiglia e della produzione artistica paterna, scomparso di recente; il Maestro era estimatore ed amico  della creatrice della Rione Carducci.

 Tra i presenti, svariati esponenti del mondo della cultura e dell’editoria, come Livia Giustolisi ed Elio Frasca, dell’Arte con il pittore Roberto Gallo affiancato dal curatore Torquato Frattini, e del ricco ambiente dello spettacolo e dell’intrattenimento con Maria Rosaria Melia dello studio Double, Nadia Bengala, Maria Teresa Almerighi e Selena Pellegrini.  Molti  poi addetti ai lavori dell’ambiente dello spettacolo e della moda.

Lisa Bernardini, Presidente dell'Occhio dell'Arte, ha  avuto il piacere di assistere all’evento a Casa De Sica, contribuendo ad un ricordo della giornata con foto e filmato video  a cura di Flavio Di Properzio; interviste a cura di Lisa Bernardini.

 

Foto di Flavio di Properzio: da sx, Lisa Bernardini e Daniela Gallo Ricci