INVITO A PALAZZO XV edizione

Scritto da Silvana Lazzarino il 26 Settembre 2016 •  ( Clicca sull'immagine per vederla in dimensioni reali)

L’Italia, scrigno di civiltà, cultura e bellezza, può vantare un patrimonio artistico unico al mondo. L’arte italiana ha lasciato un segno indelebile nel panorama storico culturale internazionale, grazie ai capolavori di grandi maestri che hanno reso uniche città quali Roma, Firenze, Venezia, Milano, Napoli, Torino, Bologna e ancora Ferrara, Mantova, Pisa, Arezzo e Verona. Molti però sono i tesori tra dipinti, affreschi, sculture, progetti architettonici che restano chiusi nei caveau di importanti banche nazionali e solo di rado vengono esposti. Ad offrire al pubblico romano, e non solo, l’occasione di poter visitare molti di questi tesori “nascosti” è la  XV edizione di INVITO A PALAZZO. ARTE E STORIA NELLE BANCHE, NELLE FONDAZIONI DI ORIGINE BANCARIA  E ANCHE IN BANCA D’ITALIA che si terrà il prossimo 1 ottobre 2016 su tutto il territorio nazionale.  A rappresentare l’immagine guida per questa edizione è l’opera di Giacomo Alberico, studente, dell’Accademia di Belle Arti di Urbino, che si è aggiudicato il Concorso rivolto agli allievi delle Accademie di Belle Arti e degli Istituti di Design, cui è stato chiesto di elaborare un’immagine evocativa di “Invito a Palazzo”. Un Concorso prestigioso indetto dall’ ABI dal 2013 per contribuire a stimolare la creatività e sostenere i giovani talenti invitati a realizzare questo lavoro dove è dato spazio alla capacità nel comunicare con originalità e efficacia quanto sia importante entrare in questi spazi dove scoprire opere non facili da visitare abitualmente.
La giuria del Concorso che quest’anno ha riunito esperti nel settore quali: Alfredo Pirri artista presente in qualità di Presidente, Anna Coliva, Direttore della Galleria Borghese, Federico Cinquepalmi, Miur e due rappresentanti del Gruppo di lavoro Relazioni culturali Abi, ha proclamato quale vincitore Giacomo Alberico, studente dell’Accademia di Belle Arti di Urbino per la sua capacità di unire moderno e contemporaneo e per il saper gestire il rapporto tra campi di luce e spazi. Si tratta di un fotomontaggio digitale di elementi classici dell’arte e dell’architettura. Il dipinto (Pietro Ronzoni, Paesaggio ideale, 1815 c., collezione Banca Popolare di Bergamo) è rappresentato come un portone che si apre su una sala (Sala degli Specchi, Roma - Palazzo Altieri, Associazione Bancaria Italiana), attraverso cui si vede in primo piano una scultura rappresentante un sileno. L’intento dell’artista è quello “di invitare lo spettatore a visitare queste mostre passando attraverso una opera d’arte, per poter godere non solo delle collezioni artistiche ma anche dei palazzi che le ospitano e le conservano. La XV edizione della manifestazione è fissata per sabato 1° ottobre dalle 10.00 alle 19.00, con ingresso libero e visite guidate gratuite in oltre 100 palazzi di circa 50 città italiane. L’iniziativa si inserisce nell’ambito degli interventi promossi dal mondo bancario per valorizzare il patrimonio artistico nazionale e a sostegno della cultura quale motore di sviluppo per il Paese. 

Silvana Lazzarino