CARLO VERDONE: UN PROTAGONISTA DEL CINEMA

Scritto da Silvana Lazzarino il 09 Ottobre 2017 •  ( Clicca sull'immagine per vederla in dimensioni reali)

MARIO VERDONE. LA CASA DEL CINEMA LO CELEBRA A CENTO ANNI DALLA NASCITA

Protagonista della storia del cinema, non solo in qualità di citrico dello spettacolo e regista, ma anche quale scrittore, studioso e professore universitario, Mario Verdone (Alessandria 1917-Roma 2009), è stato il primo assegnatario di una libera docenza di Storia del Cinema in un’università italiana insegnando prima a Parma e poi a Roma. Il Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma che per decenni è stato un luogo di fervore culturale per lo stesso Verdone, lo ricorda con un appuntamento importante dedicato alla sua attività di docente, storico e critico che ha dato un apporto decisivo all’istituzionalizzazione degli studi sul cinema. Promosso da Roma Capitale – Assessorato alla Crescita culturale, l’evento MARIO VERDONE, UN VIAGGIATORE TRA LE ARTI che si svolgerà a Roma presso la Casa del Cinema martedì 10 ottobre 2017 a partire dalle ore 16.30, ripercorre la straordinaria carriera di un uomo che per primo ha portato all’interno delle aule accademiche la possibilità di dibattere e argomentare di cinema, la cui forza comunicativa e tematiche uscivano fuori dai circuiti abituali delle riviste e dei club. Accanto agli insegnamenti di filmologia e di storia ed estetica del film rispettivamente presso la Facoltà di Magistero e l’Università internazionale di Scienze Sociali, Mario Verdone ha inaugurato la prima produzione universitaria in Italia di film in 16 mm realizzati da studenti. E’ stato attivo collaboratore per le più importanti testate di arti dello spettacolo e in particolare della prestigiosa rivista “Bianco e Nero” di cui fu redattore dal 1947 e autore di più di trenta documentari tra cui: “Stracittà” (1951), “Immagini popolari siciliane” (1953), “Anni Lieti” (1955), “Madonne Senesi” (1958), “Le viole di Santa Fina” (1958) e “Mazzini Europeo” (1960). 
Membro della Commissione italiana dell'UNESCO, nel 1956 ha fondato il Conseil International Cinéma et Télévision (CICT). Durante l’evento a lui dedicato, in collaborazione con Rai; Rai Cinema 01 distribution, si alterneranno incontri, dibattiti e proiezioni di suoi documentari e corti da lui diretti. Si spazierà da documentari che raccontano dei giochi di bambini dell’epoca in diversi quartieri della città di Roma (dai prati del Gianicolo a Villa Borghese) alle immagini legate alla corrente dei Macchiaioli attivi a Livorno con la presentazione di opere di Banti, Borrani, Costa e Giovanni Fattori con un documento critico di Diego Martelli. E poi il documentario dedicato ad Umberto Onorato ritrattista e caricaturista teatrale del suo tempo mentre ritrae celebri personaggi della cultura e dello spettacolo tra cui Eduardo De Filippo, e quello che racconta i mestieri ippici esercitati nei rioni più popolari di Palermo; per concludere con quello sull’antico Egitto diretto insieme a Giulio Petroni. A ricordare la sua intensa e affascinante carriera anche l’incontro moderato da Alfredo Baldi cui partecipano Gianfranco Bartalotta, Roberto Barzanti, Eusebio Ciccotti e Ivelise Perniola e quello moderato da Felice Laudadio con Achille Bonito Oliva, Daniele Luchetti, Elio Pecora, Carlo Verdone, Luca Verdone, Enrico Vanzina.

Silvana Lazzarino


     PROGRAMMA
ORE 16.30 | “Anni lieti di Mario Verdone” (1955, 10’)
Documentario sui giochi e passatempi di bambini a Roma, dai prati del Gianicolo a Villa Borghese.
a seguire “Macchiaioli a Livorno” di Mario Verdone (1964, 10’)
Il documentario illustra la storia del movimento dei macchiaioli e della presenza di questi ultimi a Livorno, seconda città del gruppo di artisti. Vengono mostrate opere di Banti, Borriani, Sernesi, Costa, De Vivoli e il Modigliani degli inizi. L’opera di Fattori è documentata nell’ultima parte del documentario, con l’intervento critico di Diego Martelli.

ORE 17.00 | Incontro moderato da Alfredo Baldi, Gianfranco Bartalotta, Roberto Barzanti, Eusebio Ciccotti, Ivelise Perniola
Nel corso dell’incontro sarà presentato il numero 588-589 di «Bianco e Nero» (Centro Sperimentale di Cinematografia, Edizioni Sabinae, 2017).

ORE 18.00 | “La vita teatrale. Album di Umberto Onorato” di Mario Verdone (1955, 10’)
Umberto Onorato, il maggior ritrattista e caricaturista teatrale del suo tempo, al lavoro con il suo famoso “taccuino”, ripreso mentre ritrae celebri personaggi della cultura e dello spettacolo, tra cui Eduardo De Filippo di profilo.

a seguire “Mestieri per le strade” di Mario Verdone (1959, 10’)
Mestieri tipici esercitati nei rioni più popolari di Palermo. Viene documentato l’uso, di origini antichissime, di riunire in una stessa via i membri di un mestiere, praticato per lo più all’aperto.

ORE 18.30 | Incontro moderato da Felice Laudadio con Achille Bonito Oliva, Daniele Luchetti, Elio Pecora, Carlo Verdone, Luca Verdone, Enrico Vanzina

a seguire “Antico Egitto” di Giulio Petroni e Mario Verdone (1959, 11’)
Documentario girato in Egitto da Mario Verdone e completato a Roma da Giulio Petroni.


MARIO VERDONE, UN VIAGGIATORE TRA LE ARTI 
CASA DEL CINEMA
Largo Marcello Mastroianni, 1 Roma
Martedì 10 ottobre 2017  dalle ore 16.30 alle 18,30
 Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti
Informazioni tel. 060608 www.casadelcinema.it www.060608.it
Ingresso gratuito