RENAUD AUGUSTE-DORMEUIL IN MOSTRA A ROMA

Scritto da Silvana Lazzarino il 24 Novembre 2017 •  ( Clicca sull'immagine per vederla in dimensioni reali)

L’ARTE DI RENAUD AUGUSTE-DORMEUIL RIDISEGNA LA DIMENSIONE DEL TEMPO IN  MOSTRA AL MACRO DI ROMA

Siamo immersi nel tempo tra pensieri presenti e passati in attesa di un futuro che è già presente. L’arte più di ogni altra espressione creativa permette di andare avanti e indietro nel tempo per la sua capacità di proiettare pensieri e azioni nel futuro ed essere in atto in un costante divenire. Entro l’aspetto enigmatico del tempo, sulla sua natura assillante e sull’incrocio delle sue direzioni avanti e indietro, conduce la mostra dell’artista Renaud Auguste-Dormeuil, JUSQU’ ICI TOUT VA BIEN (Fin qui tutto va bene) ancora in corso fino al 26 novembre 2017 a Roma negli spazi del Macro Testaccio nel Padiglione A. Promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, organizzata dall’Associazione Culturale Arteealtro e coprodotta da Atleticom s.r.l- Roma, l’esposizione a cura di Raffaele Gavarro, presenta per la prima volta in Italia 12 lavori che hanno reso l’artista famoso in Francia e poi all’estero. Si tratta di The day before: dodici mappe di cieli stellati che hanno illuminato altrettanti luoghi del pianeta la notte precedente un micidiale attacco aereo: così. accanto al cielo sopra Hiroshima il 5 agosto del 1945, sono le stelle sopra Baghdad la notte del 15 gennaio del 1991, e quelle di New York il 10 settembre 2001, e così via. Un’occasione unica per vedere esposti insieme i dodici cieli (l’ultima volta al Palais de Tokyo, Parigi, nel 2006).
Da non perdere anche l’installazione dal titolo When the paper, ispirata ad un rituale giapponese: un cerchio di otto metri di diametro di terra, con al centro un tavolino con dei foglietti e un secchio pieno d’acqua. Il visitatore è invitato a mettere nero su bianco un dolore, o un malessere presente o passato, per poi gettarlo nell’acqua dove si dissolverà, e con esso il testo e la causa che lo ha generato. Quest’installazione-performance è il primo incontro con la realtà di un tempo interiore e la possibilità di modificarne il verso.
Le opere di Renaud Auguste-Dormeuil sono state esposte in numerose mostre personali in Francia e all’estero come alla Fondation Ricard pour l'Art Contemporain, Paris (2014); Musée d'Art Contemporain du Val de Marne (MACVAL) (2013), Palais de Tokyo, Paris (2006) e New York City (2004). Inoltre sono presenti in numerose collezioni private e pubbliche come il Fondo nazionale francese di arte contemporanea, il Musée National d’Art Moderne - Centre Georges Pompidou, il MAC/VAL - museo d’arte contemporanea di Val-de-Marne e il Neuer Berliner Kunstverein di Berlino. Nel giardino della Fondation François Schneider pour l’art di Wattwiller in Francia si trova inoltre la sua la scultura monumentale dal titolo “From here to there” commissionatagli dalla Fondazione dopo esser stato proclamato vincitore del concorso bandito nel 2014. 
Silvana Lazzarino


JUSQU’ICI TOUT VA BIEN,
DI RENAUD AUGUSTE-DORMEUIL
Curatore: Raffaele Gavarro
MACRO Testaccio, Padiglione A, Piazza Orazio Giustiniani 4, Roma
Orario: da martedì a domenica dalle ore 14.00 alle 20.00 (ultimo ingresso alle ore 19.30).
fino al 26 novembre 2017
Informazioni: 060608 (tutti i giorni ore 9.00 – 19.00); www.museomacro.org

Ufficio stampa: Maria Bonmassar; ufficio: 064825370, cellulare:335490311 |ufficiostampa@mariabonmassar.com