L'EUROPA CHE CONTA al Premio Pegasus D'Oro

Scritto da Occhio dell'Arte il 13 Aprile 2018 •  ( Clicca sull'immagine per vederla in dimensioni reali)

 L'Europa che Conta, celebrata con il Premio Pegasus D'Oro.

Altro bagno di celebrità e di successi per l'Europa che Conta (Graus Editore) di Luca Filipponi e di Giuseppe Catapano, l'ultimo libro di successo di due professori che da anni sono impegnati nel campo europeistico, ma questo ultimo loro lavoro  sta  davvero bruciando tutte le tappe e superando ogni aspettativa più rosea. In soli 4 mesi, il volume è totalmente sold out nella prima edizione ed ha già ricevuto 5 premi importanti, tra cui l'ultimo a Cattolica.

Luca Filipponi e Giuseppe Catapano sono persone note all'Associazione Occhio dell'Arte, con cui collaborano spesso in operazioni di sinergia culturale e partneriati artistici.

Il premio internazionale Città di Cattolica, con il conferimento del premio speciale Pegasus,  rappresenta un vero e proprio punto di arrivo per molti autori e letterati, tanto che il premio organizzato dall'Associazione culturale Pegasus diretta dall'editore Roberto Sarra è stato più volte denominato e considerato un vero e proprio Oscar della letteratura italiana.

La cerimonia di premiazione si svolgerà sabato 14 aprile alle ore 20 30 presso il teatro della Regina di Cattolica; serata che sarà condotta dallo stesso Roberto Sarra e dalla presentatrice Pamela Mauro.

Per L'Europa che conta si è verificata  una vera e propria ondata pop di grande consenso a partire dal lancio a dicembre scorso al Parlamento Europeo; in pochi mesi almeno 20 presentazioni, tanto che gli autori oltre alla seconda edizione stanno studiando un'altra pubblicazione per dare maggiori risposte sul futuro dell'Europa.

Tra i premiati doc del premio Citta' di Cattolica 2018: Maria Ragazzi con Ascoltami ( Edizioni Artestampa), Silvia Gentilini con Le Formiche non hanno le ali (Mondadori), Silvia Montemurro con Cercami nel vento ( Spelling e Kupfer), il premio della critica a Renzo Mario De Ambrogi con Mille Vite in una Sola ( Viola Editrice), Gianni Garrucciu con il saggio su Renzo Arbore ( Eri rai), Gian Ettore Gassani con C'aravamo tanto armati ( Imprimatur Editore).

Il premio della giuria a Marco Tullio Barboni con A spasso con il mago. Merlino ed io ( Viola Editrice), la cui comunicazione letteraria è seguita dall'Associazione Occhio dell'Arte, e a Nicoletta Bortolotti con Oskar Schindler il giusto ( Einaudi), mentre il premio speciale Logos Cultura va  a Giacomo Prestia con Operazione 1009 ( Viola Editrice).

Il primo premio per il romanzo inedito va a Maria Antonietta Sasso, il premio per la poetica a Paola Carmignani, mentre i premi alla carriera saranno assegnati a Michele Bovi ( già capostruttura di Rai 1) ed a Maurizio Dolcini (coreografo internazionale).

L'Europa che conta, dopo aver ottenuto l'ennesimo grande successo di fronte al pubblico del Rotary di Firenze     ( Certosa ed altri ),  e con i caffè letterari d'Italia e d'Europa di Antonio Lera, verrà presentato durante la conferenza stampa del premio Ciità di Cattolica all'Hotel Kursaal, nella quale verranno annunciate tutte le sinergie tra il premio Città di Cattolica lo Spoleto Art Festival (che donerà due opere dell'artista spoletina Evelina Marinangeli); l'accademia Auge per l'evento speciale nominerà alcuni Accademici.

 

Lisa Bernardini

Presidente Occhio dell'Arte


Nella foto cover, Luca Filipponi con Lisa Bernardini