Verso una Fondazione Culturale Italia-Cina

Scritto da Occhio dell'Arte il 15 Giugno 2018 •  ( Clicca sull'immagine per vederla in dimensioni reali)

Lo Spoleto Art Festival promuove un gemellaggio artistico con accademia ed liceo artistico cinese Yucai della città di Wuhan.

Doppio appuntamento per il fine settimana. Verso una Fondazione Culturale Italia-Cina.  Presentazione domenica 17 giugno alle ore 17 a  Palazzo Dragoni - Via Duomo - Spoleto 

Lo Spoleto art festival sta mettendo le basi per una lunga e proficua collaborazione con la Cina, ed in particolare con la città di Wuhan. Nella giornata di domenica 17 giugno 2018 verrà presentato il progetto culturale a Palazzo Dragoni in via duomo Spoleto alle ore 17, progetto che prevede una mostra del liceo artistico Yucai  di Wuhan dal 16 Giugno al 22 Giugno; il gemellaggio con lo stesso liceo artistico che verrà in visita a Spoleto nella giornata di domenica con molti studenti, professori ed esperti di arte, cultura ed associazionismo. La mostra ed il progetto sono prodotti da Wei Huang, curatore Zhan Zhang; direttore e coordinatore del progetto Luca Filipponi. Si avrà un confronto culturale ed artistico tra artisti, uomini di cultura e professori di mondi e contesti totalmente diversi l'un l'altro. Soddisfatti tutti gli organizzatori italiani e cinesi che hanno dichiarato il tutto essere "un primo passo importante per un progetto di interscambio culturale ed artistico molto innovativo e proficuo che vede al suo attivo già una decina di esperienze per il 2018, ma che ha un programma ben più ambizioso".

 

Nella giornata di domenica professori, ricercatori, membri delle associazioni cinesi con studenti, giornalisti e media visiteranno la città di Spoleto per conoscere meglio la cultura italiana e per rafforzare il gemellaggio fatto con Spoleto e con lo Spoleto art festival, ma già si sta pensando al futuro con una forte presenza di accademie cinesi a settembre all'interno dello  Spoleto art festival.

Il programma che sarà presentato a Palazzo Dragoni prevede la costituzione di una Fondazione Italia-Cina per la  Cultura con sede a Spoleto e la costituzione già dal 2018, alla fine di ottobre, di Wuhan Art Festival nella città cinese.

Il progetto illustrato dal prof Luca Filipponi, ed ispirato al primo progetto menottiano degli anni 50 che prevedeva la costituzione della cosiddetta cittadella degli artisti e della cultura, ma soprattutto l'idea di cavalcare un festival internazionale dei tre mondi,  piace notevolmente alle accademie, agli artisti ed alle istituzioni cinesi.

"E' questo il programma per il quale stiamo lavorando con maggiore entusiasmo" - aggiunge Filipponi.

Nella giornata di sabato alla ore 17 alla Galleria Polidarte di Spoleto verrà presentato l'ultimo libro del Prof Filipponi dal titolo "L'Europa che Conta" ( Graus Editore), che contiene un intervento del presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani e alcune soluzioni internazionali alle dinamiche internazionali dell'italia.

Per l'occasione il Prof. Luca Filipponi verrà intervistato dal giornalista e scrittore Alfonso Marchese e "L'Europa Che Conta"  verrà introdotta dal Dott. Stefano Testasecca,  esperto di formazione di Politiche comunitarie, mentre il dott Sandro Costanzi della galleria Polidarte leggerà alcune parti salienti del libro ed a conclusione Anna Maria Polidori aprirà il finissage della mostra personale di successo dell'artista Maurizio Orsolini "Io e Don Chisciotte" che terminerà domenica 17 giugno.

(Comunicato pervenuto dallo Spoleto Art Festival)