DANIEL GONZÁLEZ MOSTRA A TRENTO

Scritto da Silvana Lazzarino il 05 Novembre 2018 •  ( Clicca sull'immagine per vederla in dimensioni reali)

Nella mostra a Trento memoriale alla quotidianità. Il presente immortalato nelle architetture monumentali ricreate dal performer e installazionista di fama internazionale
                                                                                                                                            
 Aspetti legati al vissuto umano e sociale tra quotidiano e extraquotidiano, restituiti attraverso uno stile originale, e incisivo, caratterizzano molti progetti e opere monumentali del designer, installazionista di fama internazionale, DANIEL GONZÁLEZ, capace come pochi di creare rispondenze tra semplicità e complessità, ordinario e straordinario proiettando il visitatore/spettatore entro ritmi di forme, colori e architetture di ampio respiro.
Nato a Buenos Aires nel 1963, con le sue performance artistiche affascina e coinvolge il pubblico rendendolo partecipe e protagonista al tempo stesso, con l’obiettivo di amplificare il concetto di realtà oltre il suo significato quotidiano al fine di decontestualizzare aspetti e logiche in cui l’individuo si ritrova ad agire e muoversi.
Diversi e di grande interesse  i progetti sviluppati da Daniel González nell’ambito di spazi cittadini, strade, ambienti interni cui restituisce nuovo spessore visivo con cui interagire.

In questo senso si può accennare alla realizzazione della sua prima opera pop up con il “Pop-Up Building” per il Witte de With Festival di Rotterdam nel 2010, con cui ha coperto una chiesa storica con cartone intagliato, come un libro pop-up gigante. A questa nel 2011 è seguita l’opera “Pop-Up Museo Disco Club”, scultura-installazione che trasformava la facciata del museo in occasione della Biennale al Museo del Barrio di New York.


Al progetto “architettura effimera” IMAGINARY COUNTRY del settembre 2017 installazione appositamente realizzata per le vie di Lambrate (Milano) con cui i passanti erano invitati ad immaginare una nuova dimensione per il proprio quartiere, è seguito il lavoro alle FIERE DI DESIGN VENTURA PROJECTS a MILANO con MYLAR WALL un progetto tra arte e design che interagisce con gli spazi e gli ambienti di interni, dove alla carta da parati in 3D realizzata con la tecnica di collage in Mylar, si affiancano portafiori concepiti come packaging unici in paillettes cucite a mano, per piante in vaso, oppure appese alle pareti.


Dopo il successo ottenuto in occasione del Concorso berlinese “ART IN ARCHITECTURE“ organizzato dalla Federal Office for Building and Regional Planning, che lo ha visto tra i finalisti per la progettazione di un’opera site specific per il foyer del Humboldt Forum - Castello di Berlino, Daniel González è protagonista della personale presso la Galleria Boccanera a Trento (Via Alto Adige 176) che inaugura il 9 novembre 2018 alle ore 17.00, in cui reinterpreta le funzioni del monumento storico.


La mostra “PRESENT MONUMENTS”, aperta fino al 2 febbraio 2019, reinterpreta la funzione del monumento storico nell'era digitale. González crea un memoriale alla quotidianità che risponde a esigenze semplici, ai nostri stati d'animo, problemi familiari e personali.
L’attimo presente legato a un pensiero, azione,  che un’istante dopo svanisce, viene recuperato attraverso segni, raffigurazioni sulla tela che superano la caducità di quel momento restituendolo alla memoria. L'effimero dell'attimo fuggente viene fissato e sigillato tramutando i pensieri in opere-monumento al quotidiano destinate a durare per sempre.


I dipinti ricamati e le opere in paillettes su tela esaltano la manualità che li compone. A caratterizzare l’elemento costitutivo del monumento è la pratica della ripetizione del gesto, del lavoro umile del quotidiano. L’atto creativo è parte integrante di queste architetture alla memoria ed il tempo è elemento costituente del monumento stesso.

I suoi monumenti sono commemorazioni di gesti semplici, di persone comuni consacrati all'eternità. Le sue opere indagano i molteplici aspetti del tradizionale canone europeo del XVI secolo, il Memento Mori reintroducendolo nell'arte contemporanea tra postmodernismo e la pop art.


Silvana Lazzarino


DANIEL GONZÁLEZ
Present Monuments
Boccanera Gallery, Trento, via Alto Adige 176
Inaugurazione: venerdì 9 novembre 2018 dalle 17
dal 10 novembre 2018 al 2 febbraio 2019