MUSEO ADAGIO alle Gallerie Barberini Corsini

Scritto da Silvana Lazzarino il 24 Maggio 2019 •  ( Clicca sull'immagine per vederla in dimensioni reali)

MUSEO ADAGIO progetto di slow art tra le opere della mostra "Robert Mapplethorpe" curato da Sara Comelato e Luca Ferrero a Roma alle Gallerie Nazionali di Arte Antica Barberini Corsini dak 26 maggio

Da non perdere domenica 26 maggio, a Palazzo Barberini il primo appuntamento con MUSEO ADAGIO  un progetto di “slow art” tra le opere della mostra dedicata a Rovert Mapplethorpe “L’obiettivo sensibile” curata da FLAMINIA GENNARI SANTORI direttore delle Gallerie, in corso fino al 30 giugno alla galleria Corsini.

Curato da Sara Comelato e Luca Ferrero il progetto MUSEO ADAGIO prevede un ciclo di appuntamenti ispirati alla pratica della Slow Art con l’intento di valorizzare i principali eventi che animano le Gallerie da marzo a giugno 2019. Si tratta di un nuovo modo di fruire l’arte privilegiando la lentezza per apprezzare ogni dettaglio delle opere che si andranno a visitare attraverso un percorso che implica attenzione e contemplazione, e soprattutto partecipazione dando voce alle proprie impressioni attraverso condivisioni e confronti con altri fruitori del percorso.

Dal 26 maggio alle ore 11 si da il via ad un calendario di esperienze artistiche rallentate e partecipate, per osservare i capolavori custoditi nelle Gallerie Nazionali con maggiore attenzione e consapevolezza. Ad ogni appuntamento in cui vengono esposti al massimo 5 opere, possono prendere parte un gruppo esiguo di persone che sono invitate a soffermarsi e ammirare l’opera per alcuni minuti di osservazione individuale (circa dieci minuti per ogni opera).

Ogni visitatore avendo a disposizione un kit di osservazione redatto con domande e stimoli per ogni opera selezionata, ha la possibilità di annotare le proprie reazioni personali e gli eventuali spunti di riflessione. Alla fine di ogni osservazione individuale segue una fase di condivisione dell’esperienza con gli altri partecipanti denominata “focus group” e coordinata dal mediatore culturale.

Il progetto alle Gallerie Nazionali di Arte Antica è stato già avviato per alcune delle opere della mostra “Il trionfo dei sensi. Nuova luce su Mattia e Gregorio Preti” a Palazzo Barberini per tre sabati (9 e 23 marzo e 6 aprile 2019), del nuovo allestimento dell’ala Sud a Palazzo Barberini, 13 e 27 aprile e 11 maggio, e continua con i capolavori della mostra “Robert Mapplethorpe. L’obiettivo sensibile” alal Galleria Corsini per tre domeniche, 26 maggio, 9 e 23 giugno, ore 11.00.
Le attività si svolgono in lingua italiana per gruppi di partecipanti non superiori alle 10 unità.
La partecipazione è inclusa nel costo del biglietto. È consigliata la prenotazione all’indirizzo: didattica@barberinicorsini.org

Silvana Lazzarino