"CUORINERI- Il direttore" di Simona d'Astore

Scritto da Silvana Lazzarino il 27 Maggio 2019 •  ( Clicca sull'immagine per vederla in dimensioni reali)

    “Cuorineri- Il Direttore” di Simona Pino d’Astore; A Roma la  presentazione del libro alla libreria Hora Felix il 29 maggio ore 18.30. Saranno presenti oltre all’autrice, la giornalista Mariella Anziano e Luigi Narcisi uno dei protagonisti del libro. Modera l’incontro Fiorella Cappelli, intervento critico di Franco Campegiani

Un libro che restituisce la possibilità di cambiare per chi ha scelto strade sbagliate. Anche lungo il corso di un tunnel interminabile in fondo vi è sempre una via di uscita.

La vita spesso mette alla prova. I modi in cui ci si trova ad affrontare percorsi sempre in salita possono essere occasione di crescita e stimolo a non arrendersi, ma in diversi casi quando la sfida coincide con la lotta per la sopravvivenza in un clima di degrado, povertà e violenza, si viene trascinati nella “notte del cuore”, dove non esistono comprensione, affetto e perdono. Entro la dimensione di povertà e degrado dove ogni giorno si lotta e si soffre per restare a galla, si intrecciano  i destini dei tre protagonisti del libro di Simona Pino D’Astore con riferimenti a fatti di cronaca. Dopo la recente presentazione in provincia di Viterbo a Ronciglione il libro inchiesta “CUORINERI- Il direttore” (Graus edizioni 2019) viene presentato a Roma il 29 maggio 2019 presso la Libreria Hora Felix in Via Reggio Emilia, 89 alle ore 18.30.
A moderare l’incontro sarà Fiorella Cappelli, critica letteraria, scrittrice e Consigliera Ambasciatrice Iplac, con l’intervento critico di Franco Campegiani poeta, critico letterario, saggista e filosofo .Saranno presenti insieme all’autrice la giornalista Mariella Anziano del TG Lazio ed uno dei protagonisti del libro Luigi Narcisi.

Ambientata  a Brindisi, in cui si possono rispecchiare diverse aree e zone del mondo segnate da odio, violenza e paura, la storia ripercorre la vicenda di tre vittime come tante la cui infanzia segnata da privazioni, violenze, mancanza di affetto, apre ad un’adolescenza difficile in cui sempre più si fa strada il desiderio di arricchirsi e diventare dei leader di gruppo. Unica possibilità per emergere e riscattarsi recuperando prestigio, agiatezza,  è quella della criminalità organizzata scelta quale via per non essere schiacciati, e prendersi la rivincita quali leader del gruppo. Impassibili, pronti a tutto legati indissolubilmente alla città di Brindisi Franco Altavilla, Luigi Narcisi e Luigi Patisso sempre più impenetrabili, entro le trame della criminalità, si ritrovano a condividere omicidi, rapine, reati penali puniti con il carcere. Tre vite segnate dalla sofferenza che hanno subito torti e scontato il male fatto, ma che alla fine trovano la forza di ricominciare, scegliendo una vita fondata sull’onestà impegnandosi a salvare la loro città dalla corruzione restituendole un nuovo volto.

L’autrice invita a guardare con ottimismo alla forza del cambiamento possibile anche per chi ha sbagliato e  pagato a caro prezzo i propri errori; cambiamento che nasce a  partire dalla presa di consapevolezza quale percorso per ritrovare quell’amore per se stessi e la vita. Così anche per chi inevitabilmente si addentra nella via del malaffare vi è la speranza di recuperare e ritrovare quella forza per elevarsi al bene in seguito a sofferenze e dolori.

Silvana Lazzarino