“Scegli il Contemporaneo- Ti racconto Roma"

Scritto da Silvana Lazzarino il 08 Novembre 2019 •  ( Clicca sull'immagine per vederla in dimensioni reali)

Il 9 novembre il primo appuntamento con l’artista Giuseppe Pietroniro che apre le porte del suo studio per famiglie con genitori e bambini per scoprire curiosità e aneddoti della sua produzione

Da non perdere le visite guidate performative e speciali narrazioni d'artista a Palazzo Barberini, alla Galleria Corsini, al Chiostro del Bramante, al Maxxi, con curatori e storici dell’arte e poi visite a studi di artista con Maria Adele Del Vecchio, Gianni Dessì, Sandro Mele, Mook, Giuseppe Pietroniro, Gianni Politi all’interno del progetto "SCEGLI IL CONTEMPORANEO - TI RACCONTO ROMA" in programma a Roma dal 9 novembre al 15 dicembre 2019.

Il contemporaneo attraverso i linguaggi dell’arte restituisce nuove occasioni per cogliere la bellezza, la creatività e l’innovazione legata proprio alle mostre e ai percorsi d’arte attraverso i lavori degli artisti di cui scoprire i processi creativi e i significati più profondi anche grazie alle spiegazione degli stessi maestri.
Presentato l’8 novembre 2019 a Roma alle ore 11.30 presso lo studio di Giuseppe Pietroniro. e iniziato nel 2017 il progetto culturale, pensato nell’ambito della società “Senza titolo progetti aperti alla cultura”- impegnata da più di dieci anni in programmazione e gestione di servizi educativi e di mediazione culturale per musei e mostre sul territorio nazionale, è parte del programma di Contemporaneamente Roma 2019 promosso da Roma Capitale- Assessorato alla Crescita culturale e realizzato in collaborazione con SIAE. Esso mira a facilitare la fruizione del contemporaneo a Roma anche attraverso una piattaforma didattica intermuseale che vuole superare il confine e l’autonomia della singola mostra non solo relegata ai luoghi convenzionali, per avvicinare adulti e bambini ai linguaggi e ai codici dell’arte contemporanea.

“Scegli il Contemporaneo - Ti racconto Roma"  a partire da un tema e con una trama di racconti aperti, mira a costruire mettendo in relazione musei, architetture, mostre ed opere, luoghi e progetti, una rete di rimandi tra luoghi e opere apparentemente lontani. Rete che viene confermata anche dall’identità visiva del progetto che come una mappa diventa rete sulla città di Roma. In questo senso si assiste ad un dialogo aperto in cui i diversi aspetti della scena artistica contemporanea incontrano la storia dei luoghi in cui essi stessi sono ospitati, unitamente agli artisti, ai curatori e agli storici dell’arte e mediatori culturali.

In questa edizione oltre ad una serie di visite speciali ai luoghi dove nasce l’opera d’arte: gli artisti apriranno le porte dei loro studi per svolgere attività laboratoriali dedicate a bambini e genitori utilizzando materiali e tecniche della propria ricerca artistica. Agli artisti contemporanei che da anni operano a Roma viene affidato infatti il ruolo di narratori sì da formulare interpretazioni inedite della scena artistica contemporanea attualmente in corso e in relazione alla storia della città. In questo modo renderanno partecipe il pubblico in maniera attiva superando quelle distanze tra artisti, arte e pubblico. Inoltre le visite agli studi d’artista saranno occasione per il pubblico delle famiglie di entrare in relazione con l’opera e il luogo dove essa stessa nasce cogliendo così il vivo della produzione dell’arte contemporanea attraverso un’esperienza diretta. Anche i bambini possono fare esperienza diretta dell’arte attraverso la co-conduzione tra l’artista e l’educatore museale specializzato.

Sabato 9 novembre 2019 l’incontro con l’artista GIUSEPPE PIETRONIRO presso il suo studio alle ore 16.00 darà inizio ad una serie di appuntamenti in programma fino a dicembre ad ingresso gratuito. L’incontro rivolto a famiglie con genitori insieme ai bambini, partirà dalla stazione metro di di Valle Aurelia da dove poi genitori e bambini si sposteranno verso lo studio dell’artista. L’opera di Pietroniro si sofferma sul diverso modo di percezione dello spazio e dell’opera entro lo stesso spazio: i suoi interventi utilizzando materiali riflettenti, come specchi, vetri e metalli mettono in discussione la comprensione di uno spazio, anche se familiare. Bambini e genitori potranno visitare il luogo di produzione di Pietroniro, conoscere l’artista, scoprire curiosità e aneddoti del suo lavoro e partecipare ad un’attività laboratoriale collettiva per sperimentare tecniche e linguaggi del fare contemporaneo.
Altro appuntamento da segnalare quello con il pittore, scenografo e scultore Gianni Dessì che il 17 novembre 2019 a partire dalle ore 16,00 guiderà il pubblico di adulti attraverso la Galleria Corsini alla riscoperta della collezione permanente. L’artista che negli anni ha sviluppato una continua sperimentazione linguistica tra pigmento e materiali anomali, darà vita ad un’inedita narrazione della Galleria Corsini per raccontare al pubblico la sua personale visione dello storico palazzo e della collezione che ospita. Così i  visitatori prenderanno parte ad una visita partecipata confrontandosi con uno degli artisti della scena contemporanea e con il luogo che la ospita.
Senza titolo – Progetti aperti alla Cultura, è una società che da oltre dieci anni si occupa di progettazione e gestione di servizi educativi e di mediazione culturale per musei e mostre sul territorio nazionale realizzando progetti educativi volti ad avvicinare il pubblico al patrimonio artistico, storico e cinematografico.

Silvana Lazzarino


SCEGLI IL CONTEMPORANEO
TI RACCONTO ROMA
visite guidate performative con artisti, curatori e educatori museali
a Palazzo Barberini, alla Galleria Corsini,
al Chiostro del Bramante, al Maxxi,
e visite animate negli studi di artista della città di Roma.
Un progetto che coinvolge gli artisti: Maria Adele Del Vecchio,
 Gianni Dessì, Sandro Mele, Mook,
Giuseppe Pietroniro e Gianni Politi
Roma 9 novembre – 15 dicembre 2019
ingresso gratuito agli eventi
Per prenotazioni: eduroma@senzatitolo.net,
per informazioni: tel. 349/5202151; www.senzatitolo.net