"VITTORIO BACHELET 2014"

Scritto da Occhio dell'Arte il 10 Febbraio 2014 •  ( Clicca sull'immagine per vederla in dimensioni reali)

34° CONCORSO NAZIONALE DI FOTOGRAFIA "VITTORIO BACHELET 2014"

 

Vogliamo informare che anche quest'anno il Concorso Vittorio Bachelet ha due temi: 

Tema Libero: sezione unica a colori

Tema Obbligato: IL MONDO COME VOLONTA' E RAPPRESENTAZIONE

con le sezioni a colori e bianco&nero, con un massimo di 4 foto partecipanti per ogni sezione. 

 

La partecipazione al concorso scade il 30 Aprile 2014. 

 

L'ideatore Fabrizio Fratangeli dichiara che il tema fisso di quest'anno è ispirato all'opera fondamentale di Arthur Schopenhauer, e si propone di stimolare un approccio non didascalico con l'uso della fotografia, che non è un fine ma uno strumento per rappresentare il mondo in cui viviamo, per come esso viene da noi percepito, ovvero in modo sempre diverso a seconda di cosa vogliamo dal mondo e dalla vita e condizionati dall'umore che ci caratterizza in ogni singolo momento. Se il mondo non è altro che una nostra rappresentazione, attraverso una Volontà universale, esso viene visto e vissuto in modo e maniera sempre differente, per cui ciascuno può cogliere una "propria" realtà, non come essa è in sé e per sé, bensì come essa “appare” nelle immagini elaborate dalle facoltà conoscitive e dai propri sensi. In sintesi, nel nostro peregrinare quotidiano, il mondo lo osserviamo e lo viviamo con estrema soggettività .

La cerimonia di premiazione del 34° CONCORSO NAZ.LE DI FOTOGRAFIA "Vittorio Bachelet 2014" si terrà Sabato 7 Giugno 2014 alle ore 17.30 presso il Teatro "N.S.di Lourdes" a Tormarancia in via Accademia del Cimento n. 13 a ROMA (RM) 

Nel corso della premiazione del concorso sarà conferito il Premio Solidarietà Vittorio Bachelet 2014 a Tony Gentile, fotoreporter di grande sensibilità che attraverso un'immagine (divenuta icona) dei magistrati Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, ha trasmesso i valori universali dell'amicizia e dell'impegno nella tutela della legalità. 

Organizzazione: 

Associazione Nuova Era - via Ignazio Persico n. 13 cap 00154 ROMA. 

Ufficio Stampa: Cecilia Ferri. 

Il Bando del concorso e la scheda di partecipazione si possono scaricare dai seguenti siti: 

http://www.nuovaera1987.it/

http://www.photographers.it/articoli/bachelet.htm

 

Testo estratto dal saluto di AGNESE MORO, figlia dell'On. Aldo Moro, ucciso dalle B.R. il 9 maggio del 1978, 

alla Cerimonia di premiazione del XXXI Concorso "Vittorio Bachelet" sabato 26 marzo 2011 alle ore 18.05

nella Sala Mons. Luigi Di Liegro della Provincia di Roma. 

Ho piacere di essere stata invitata e di poter essere qui, sia per ammirare le bellissime opere premiate da questo Concorso… è straordinario come la fotografia possa fermare un attimo e come questo possa diventare eterno… sia per poter ricordare il Prof. Vittorio Bachelet che a tanti anni dalla sua morte ancora ci insegna come ogni vita possa fare la differenza, se vissuta con la consapevolezza che debba servire a qualche cosa, sfruttando ogni pretesto che possa portare qualche miglioramento al mondo circostante. L’Arte che ci avvicina all’essenza delle cose, coniugata al ricordo di persone che ci spronano a fare sempre qualche cosa di buono, credo che siano due ottimi motivi per essere qui. 

 

Testo estratto dal saluto di FULVIO MERLAK, Presidente Nazionale F.I.A.F. (Federazione Italiana Associazioni Fotografiche) alla Cerimonia di premiazione del XXXI Concorso "Vittorio Bachelet" sabato 26 marzo 2011 alle ore 18.27 nella Sala Mons. Luigi Di Liegro della Provincia di Roma. 

Anno dopo anno la presentazione di questo Concorso è giunta alla sua trentunesima edizione. Il Concorso "Vittorio Bachelet" è il Concorso Fotografico della Capitale e questo la dice lunga perché è importante per molti motivi accumunando la Fotografia alla Cultura ed alla Solidarietà e questo è l'Anno Europeo del volontariato. Sono particolarmente legato a questo concorso che è intitolato al Prof. Vittorio Bachelet che ha insegnato "diritto amministrativo" all'Università di Trieste che è la mia città ed ho avuto modo di conoscerlo personalmente. La XXXI edizione del concorso è intitolata a "L'Italia che siamo" proprio nell'anno celebrativo dei 150 anni dall'unità d'Italia. Un complimento ed un augurio a Fabrizio Fratangeli perché questo concorso possa continuare ancora per tantissimi anni. 

 

Testo estratto dal saluto di PATRIZIA PRESTIPINO, Assessore della Provincia di Roma alle Politiche del Turismo Sport e Giovanili, alla Cerimonia di premiazione del XXXI Concorso "Vittorio Bachelet" sabato 26 marzo 2011 alle ore 18.22 nella Sala Mons. Luigi Di Liegro della Provincia di Roma. 

Benvenuti a tutti nel Palazzo della Provincia di Roma. E' motivo di sincero e sentito orgoglio ospitare per il secondo anno consecutivo questo prestigioso concorso fotografico di cui Fabrizio Fratangeli è l'anima. Non bisogna avere chissà quali ruoli per essere vicini ad un evento di qualità che coniuga benissimo Arte, capacità, ingegno e creatività alla solidarietà, creando un mix importantissimo che porta meritato successo a Fabrizio. Ogni volta che l'amico Luca Pagni posta sul mio profilo Facebook le notizie inerenti il concorso di cui è stato anche giurato nelle passate edizioni, tanti miei ex alunni mi scrivono chiedendo come poter essere abilitati a questo magnifico hobby o mestiere che è la fotografia. La Provincia di Roma è un'amministrazione aperta ad eventi come questo che ha un grande valore culturale e sociale, legato all'importante nome di Vittorio Bachelet, e confido in altri trecento anni di grandi successi. 

 

Testo estratto dal saluto di RICCARDO MILANA alla Cerimonia di premiazione del XXXI Concorso "Vittorio Bachelet" sabato 26 marzo 2011 alle ore 18.19 nella Sala Mons. Luigi Di Liegro della Provincia di Roma. 

Grazie a Fabrizio Fratangeli ed a tutti Voi, saluto Giovanni Bachelet mio collega, gli Assessori Patrizia Prestipino e Dino Gasperini fresco di nomina a cui auguro un buon lavoro. Più che un saluto la mia è una testimonianza per aver visto tutte le edizioni del Concorso ideato e realizzato da Fabrizio Fratangeli con cui siamo amici fin da ragazzi e lui fu il primo ad avere l’intuizione di dedicare questo premio alla memoria di Vittorio Bachelet dimostrando costanza, determinazione e volontà di portarlo avanti per oltre trent’anni. Il suo è un gesto di grande impegno culturale e civile che Fabrizio Fratangeli cura senza schieramenti o condizionamenti politici, ma nel ricordo di una persona che ha saputo coniugare l’impegno civile verso i giusti con la testimonianza politica, dando un altissimo esempio di tutta la sua esistenza, al di là del sacrificio. Ricordo a Fabrizio ed a tutti Voi che il sostegno delle Istituzioni a realtà come questa, promossa da un volontariato che è elemento di testimonianza e di continuità nel tempo, dovrà esserci sempre. 


Testo estratto dal saluto di DINO GASPERINI Assessore alle Politiche Culturali di Roma Capitale alla Cerimonia di premiazione del XXXI Concorso "Vittorio Bachelet" sabato 26 marzo 2011 alle ore 18.00 nella Sala Mons. Luigi Di Liegro della Provincia di Roma. 

Questa iniziativa ha elementi di straordinaria rilevanza. Il ricordo del Prof. Vittorio Bachelet che ha speso la sua vita per ciò che amava e per ciò in cui credeva, consapevole dei rischi e delle difficoltà a cui andava incontro chi ha vissuto quei momenti, come protagonista, come vittima o come famigliare di esponenti politici come la figlia dell’On. Aldo Moro qui presente. Vittorio Bachelet è stata una delle persone più straordinarie che questo Paese abbia avuto ed ha vissuto in anni su cui c’è ancora molto da dire e da scrivere, ed anche tanta voglia di dialogare e di confrontarsi per mettere una parola di pace, di serenità e di solidarietà, in una società che deve guardare avanti, consapevole di quello che ha vissuto. Desidero ringraziare Fabrizio Fratangeli per l’uso della fotografia come linguaggio artistico universale, di pace, solidarietà ed impegno civile. Noi stiamo cercando di restituire una dignità ad una forma d’Arte come la Fotografia e mi piace questo Concorso perché punta su chi sta dietro alla macchina fotografica e non solo sui soggetti ripresi. Sono felice di consegnare una medaglia d’argento di Roma Capitale a Fabrizio Fratangeli, per i tanti anni investiti nel coniugare la passione artistica con un impegno civile straordinario attraverso il Concorso Nazionale di Fotografia e Solidarietà “Vittorio Bachelet”.