ViVi – Visioni Virtuali Mostra fotografica

Scritto da Silvana Lazzarino il 06 Aprile 2020 •  ( Clicca sull'immagine per vederla in dimensioni reali)

Percorso fotografico collettivo online in diretta Streaming con i più grandi protagonisti della fotografia contemporanea  Il progetto di cui è direttore artistico Enzo Carli, è nato da un’idea di Antonio Volpone e Pasquale Palmieri con progettazione a cura di Scoop – società cooperativa.  La Chiesa di Santa Sofia ospiterà una Mostra fotografica collettiva on line nel tempo del coronavirus

ViVi – Visioni Virtuali è la mostra fotografica in rete che inaugura sabato 11 Aprile 2020 alle ore 19.00 grazie alla collaborazione e intervento della Galleria Toro Arte Contemporanea. Nato da un’idea di Antonio Volpone e Pasquale Palmieri, l’evento su progettazione di  Scoop – società cooperativa che utilizza vere Architetture per ospitare mostre,  può essere seguito sul canale Instagram ARTETORO. Si tratta di una mostra senza precedenti che si tinge di mistero se si pensa al nostro dover uscire solo per necessità e che riuscirà a portare a Benevento i più grandi fotografi contemporanei facendoli esporre, tutti insieme in uno dei monumenti simbolo della città la Chiesa di S. Sofia, patrimonio UNESCO.
Un appuntamento virtuale che ci permetterà di diventare turisti di un territorio che non smette mai di stupire; il tutto semplicemente cliccando al seguente link: http://www.scooprogetti.com/joomla/vivi (che verrà attivato solo dopo il vernissage).
La Direzione Artistica è stata affidata ad Enzo Carli con la collaborazione di: Ideas, Toro Arte Contemporanea, Ibidem Project, Euroom, Die Mauer, Archivio Chiavacci, ArtSharing Roma , Movimento Artistico Introvisione. L’iniziativa sarà impreziosita con la musica del Maestro Umberto Aucone.

 Una mostra reale in un mondo virtuale che accoglie il grande paradosso della vita e va ad aggiungere fascino al mistero della nostra città. Un modo per confrontarsi e dialogare  con  realtà lontane tra loro, pur restando a casa, così da essere “distanti ma vicini”.  Un’idea lanciata quasi per caso e che ha avuto numerose richieste di adesione. Al progetto ha aderito il gruppo del  Manifesto Passaggio  di  Frontiera  di  Senigallia, fotografi del gruppo di “Quelli  di  Franco  Fontana”, con anche il  coinvolgimento dell’Archivio Gianfranco Chiavacci. A questo avvincente progetto prendono parte gli artisti: Gianni Ansaldi, Angela Maria Antuono, Mario Beltrambini, Gianni Berengo Gardin, Lisa Bernardini, Antonio Biasiucci, Giorgio Bianchi, Delia Biele, Luisa Briganti, Loriano Brunetti, Maria Grazia Candiani, Enzo Carli, Jesùs Chacòn, Gianfranco Chiavacci, Lorenzo Cicconi Massi, Elio Ciol, Stefano Ciol, Francesco Cito, Giorgio Cutini, Jose Javier De Las Penas, Ilaria Di Giustili, Luigi Erba, Walter Ferro, Ferruccio Ferroni, Franco Fontana, Sharon Formichella Parisi, Maurizio Galimberti, Mario Giacomelli, Roberto Huner, Federico Iadarola, Mimmo Jodice, Giuseppe Leone, Gloria Mancini, Manfredo Manfroi, Antonio Manno, Angelo Marra, Giuliana Mariniello, Giovanni Marrozzini, Marco Melchiorri, Paolo Mengucci, Paolo Meoni, Alex Mezzenga, Nino Migliori, Gustavo Millozzi, Paolo Monina, Pasquale Palmieri, Graziano Perotti, Biagio Prisco, Massimo Renzi, Cesare Ricci, Marina Rossi, Euro Rotelli, Luigi Salierno, Aristide Salvalai, Maurizio Sapia, Francesco Sartini, Annibale Sepe,  Ferdinando Scianna, Franco Sortini, Michele Stanzione, Gemmy Tarini, Maurizio Tomassini, Sofio Valenti, Antonio Volpone, Zeng Yi, Enzo Zanni.

Sono immagini in bianco e nero e a colori in cui sono restituiti diversi modi di guardare la realtà attraverso un viaggio interiore che ora appare nitido e realistico per suggerire fiducia, ora sfocato, altre volte visionario denso di mistero a restituire inquietudine. Si è immersi entro un percorso di visioni coinvolgenti e dinamiche che rimandano al passato e alla memoria, ma anche al sogno ,all’allusione al visionario. Come scrive Enzo Carli: “La fotografia oggi si confronta con le visioni tragiche della nuova società, i nuovi deserti  urbani, la natura dove, in  un proscenio di egoismi  si stanno consumando drammi visibili ed invisibili. ViVi si propone come contributo  di coscienza e di speranza”. 

Silvana Lazzarino


ViVi – Visioni Virtuali
Mostra fotografica collettiva on line
direzione artistica a cura di Enzo Carli
da un’idea di Antonio Volpone e Pasquale Palmieri
progettazione di  Scoop – società cooperativa che utilizza vere Architetture per ospitare mostre
Per informazioni e approfondimenti sulla diretta Streaming: 
Toro Arte Contemporanea  - 338 318 9393
Antonio Volpone - 338 585 8263