Carlo Riccardi: The Beatles a Roma 1965/2017

Scritto da Occhio dell'Arte il 21 Aprile 2017 •  ( Clicca sull'immagine per vederla in dimensioni reali)

Esposizione straordinaria

The Beatles a Roma 1965/2017

Mostra fotografica di Carlo Riccardi

a cura di Maurizio Riccardi e Giovanni Currado

 

Spazio5 Via Crescenzio 99

Roma

21 aprile - 27 aprile 2017

 

Nel corso del loro tour europeo del 1965, il 27 e il 28 giugno, i Fab Four suonarono a Roma. Due giorni, e quattro concerti al teatro Adriano, che sconvolsero la Capitale.

All’Adriano i Beatles arrivarono dopo essere passati da Milano e Genova. «Tiepida l’accoglienza dei Romani», titolava il Corriere del 28 giugno 1965. «Una certa delusione segna l’ultima fase della tournée italiana dei Beatles - si legge -: la platea di Roma non ha riserva

 

TOTO' GENIO TRA ARTE E VITA

Scritto da Silvana Lazzarino il 12 Aprile 2017 •  ( Clicca sull'immagine per vederla in dimensioni reali)

TOTO’ PROTAGONISTA DELLA MOSTRA A NAPOLI IN TRE SEDI
La sua risata contagiosa, il suo humor inconfondibile ne hanno fatto l’attore per eccellenza capace con la sua ironia e mimica di conquistare un pubblico sempre più vasto. Stiamo parlando di Totò rivalutato solo dopo la sua morte e pertanto affiancato a grandi nomi quali Charlie Chaplin e Buster Keaton, mai stanco di improvvisare passando dal teatro al cinema alla televisione, capace come pochi di raccontare con una comicità pungente e affettuosa attraverso i suoi personaggi, le diverse sfaccettature dell’uomo e della società a lui contemporanea. Di particolare interesse è il suo essersi soffermato sulla realtà sociale povera del dopoguerra alle prese con le difficoltà quotidiane e la voglia di ricominciare, restituita con una sottile iron

 

Nino Benvenuti - L'Oro dei Cinquanta

Scritto da Occhio dell'Arte il 06 Aprile 2017 •  ( Clicca sull'immagine per vederla in dimensioni reali)

Nino Benvenuti – L’Oro dei Cinquanta

“…Quella notte del ’67 al Madison. E l’Italia sul ring del mondo”                            

Esistono passaggi, in questo nostro tragitto terreno, che possiedono caratteristiche  di vera unicità e sono perciò rari, quindi preziosi.  Attimi  che valicano frontiere e ideologie, prescindendo da classe sociale o fede religiosa, usanze famigliari o titoli accademici, colore della pelle o differenze etniche. Traiettorie che lasciano solchi profondi.

La notte del 17 aprile 1967, sul ring del Madison Square Garden di New York (di fronte a una immensa platea presente  non solo lì sul luogo,  ma collegata in mondovisione/ascolt

 

Novita' sullo Spoleto Art Festival

Scritto da Occhio dell'Arte il 06 Aprile 2017 •  ( Clicca sull'immagine per vederla in dimensioni reali)

Spoleto Art Festival festeggia la sua primavera artistica.

Dopo i grandi successi della giornata mondiale della Poesia a Roma, il Miart di Milano, ed i premi ricevuti presso la regione Lombardia per il Dono dell'Umanità della baronessa brasiliana Maria lucia Soares, lo Spoleto Art festival darà vita ad una vera primavera artistica fatta di arte , cultura ed editoria.

Fino al 7 aprile sarà possibile visitare la mostra maestri a confronto presso Palazzatto Pianciani in via Walter Tobagi 12 con Giuliano Rossi ( surrealista laziale), Angelo Matteo Socci ( il magistrato di cassazione collezionista ed artista, nonché critico), Valerio Giuffrè ( l'artista, medico e filosofo laziale), Paola Biadetti ( grafica, fotografa ed a

 

MATTIA PRETI, SECONDO SOLO A CARAVAGGIO

Scritto da Silvana Lazzarino il 05 Aprile 2017 •  ( Clicca sull'immagine per vederla in dimensioni reali)

L''ARTISTA DEL SEICENTO  PROTAGONISTA DEL VOLUME DI LUCA CALENNE PRESENTATO ALLA GALLERIA CORSINI

Considerato il più grande pittore della Calabria, Mattia Preti (Taverna –Catanzaro 1613-Malta 1699), incarnò pienamente i valori della Controriforma cattolica, coniugando nella sua persona una vita condotta nel segno dell’onore e dell’ortodossia religiosa a un’arte irreprensibile in cui il drammatico realismo di Caravaggio si conforma all’esigenza di decoro del culto. Trasferitosi ben presto a Roma nel 1630 presso la bottega del fratello Gregorio, dove perfezionò la sua tecnica pittorica entrando in contatto con l’ambiente di Caravaggio che lo portò a realizzare opere di alto valore pittorico, vi rimase per trent’anni pur spostandosi all’estero e in giro per l’Italia in particol

 

<< 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 >>