VENEZIA SCARLATTA: LOTTO, SAVOLDO, CARIANI

Scritto da Silvana Lazzarino il 13 Marzo 2017 •  ( Clicca sull'immagine per vederla in dimensioni reali)

Rispetto a Firenze e Roma, il Rinascimento a Venezia inizia a prendere piede verso la seconda metà del Quattrocento quando artisti come Antonello da Messina e Mantegna introducono un nuovo stile lontano da reminiscenze gotiche, cui si lega in quegli anni Giovanni Bellini uno degli interpreti più eleganti cui ha fatto riferimento per i suoi inizi il pittore veneziano LORENZO LOTTO costretto per via della schiacciante personalità di Tiziano, a spostarsi in altre città contribuendo a diffondere al di fuori della stessa Venezia quel nuovo modo di dipingere il cosiddetto “tonalismo” che in particolare  faceva del colore l’elemento per eccellenza definito attraverso una ben precisa quantità di luce. Colore prettamente rosso che grazie a Lorenzo Lotto, Giovanni Gerolamo Savoldo e Giovanni Busi detto il Cariani viene portato fuori da V

 

MURRINA VASA

Scritto da Silvana Lazzarino il 11 Marzo 2017 •  ( Clicca sull'immagine per vederla in dimensioni reali)

MURRINA VASAA luxury of Imperial Rome di Dario Del Bufalo

Martedì 14 marzo 2017 presso Bertolami Fine Arts – Roma, Dario Del Bufalo con Raniero Gnoli, Vittorio Sgarbi e Roberto Marcucci, presenterà il suo ultimo volume Murrina Vasa. A luxury of Imperial Rome («L’Erma» di Bretschneider).

Uno studio sulla Murrha, forse il materiale naturale prezioso più discusso della storia dell'arte.
Tema trattato da Properzio e Giovenale, descritto con precisione da Plinio nel XXXVII libro della Naturalis Historia, si sono succedute poi nei secoli le interpretazioni più varie per il riconoscimento della pietra preziosa che costituiva i famosi, costosissimi e ambitissimi vasa murrina.
Si è creduta essere un marmo, un alabastro, una fluorite, un vetro, una porcellana, un diaspro, un calcedonio

 

Per aspera ad astra: l'Arte sposa il Sociale

Scritto da Occhio dell'Arte il 10 Marzo 2017 •  ( Clicca sull'immagine per vederla in dimensioni reali)

L'iniziativa Per aspera ad astra, quando la moda nasce su terreni confiscati alle mafie. Ha presenziato anche lo sceneggiatore e scrittore Marco Tullio Barboni. 

 

Grandissimo successo a Roma per la mostra incentrata su singolari creazioni couture, tratte da opere d’arte e realizzate in una sartoria sociale del Casertano. L'appuntamento è stato  il 9 marzo in occasione della settimana dedicata alla Giornata internazionale delle donne. La  mostra è stata  ideata e prodotta dall’Associazione First Social Life – su progetto di Teresa Coratella e Eleonora Penna. Il numeroso pubblico intervenuto ha potuto apprezzare  una raccolta di opere di artisti contemporanei, da cui sono stati tratti preziosi tessuti – attraverso tecnica serigrafica – al fine di realizzare creazioni da sera di al

 

WALLED GARDENS IN AN INSANE EDEN

Scritto da Silvana Lazzarino il 09 Marzo 2017 •  ( Clicca sull'immagine per vederla in dimensioni reali)

IL DESTINO TRA SPERANZA E ATTESA DESCRITTO NELLA MOSTRA “WALLED GARDENS IN AN INSANE EDEN”  ALLA GALLERIA SARA ZANIN DI ROMA

Aspetti del quotidiano vissuti, visti o semplicemente immaginati, che raccontano dell’uomo e dei suoi stati d’animo tra ragione e sentimento, nostalgia e attesa mentre il tempo passa inesorabile, diventano sempre più centrali nei lavori di diversi artisti della scena contemporanea internazionale. Tra questi Marie Jacotey, Gabriella Boyd, Rhys Coren, Zadie Xa, Florence Peake, Rebecca Ackroyd e Kira Freije, protagonisti dell’esposizione WALLED GARDENS IN AN INSANE EDEN presso la Galleria Sara Zanin a Roma inaugurata lo scorso 9 febbraio 2017, si soffermano sulle possibilità con cui raccontare attraverso i molteplici linguaggi dell’arte il destino dell&

 

InterGAM Percorso tattile

Scritto da Silvana Lazzarino il 07 Marzo 2017 •  ( Clicca sull'immagine per vederla in dimensioni reali)

PERCORSO TOUCH  alla Galleria d’Arte Moderna di Roma

Balla, Scipione, Morandi, Sartorio, Turcato, Manzù e molti altri sono tra gli autori  di un folto gruppo di opere selezionate presso gli spazi della Galleria d’Arte Moderna di Roma (in Via Francesco Crispi)  che finalmente diventano “touch”.  Si tratta di un progetto multimediale dove attraverso tre dispositivi touch-screen e una modalità di comunicazione interattiva è data la possibilità di esplorare 26 capolavori della collezione del museo, abitualmente visibili per la maggior parte attraverso le mostre tematiche temporanee. In questo progetto promosso da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale, cui hanno collaborato cinque docenti e dieci studenti dell’Accademia delle Belle Arti, si è

 

<< 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 >>