Intesa tra AISL_O e Occhio

Scritto da occhiodellarte il 30 Novembre 2014 • 

L’Associazione Italiana di Studio del Lavoro per lo Sviluppo Organizzativo (AISL_O) ,  guidata dalla Dott.ssa Maria Grazia De Angelis con passione ed eccellenza di meriti, e’ un’associazione non a scopo di lucro che ha come mission  l’analisi, lo studio, il monitoraggio  dei fattori che influenzano l’efficienza e l’efficacia delle organizzazioni e ne determinano il successo e l’eccellenza. 

Rappresenta un punto di riferimento di chi, per lavoro o passione, persegue l’obiettivo di promuovere  lo sviluppo organizzativo, il miglioramento dei processi operativi e di controllo e di tutti gli aspetti che incidono sulle  relazioni tra   le organizzazioni e i loro principali  stakeholders. Favorisce il progresso e l’applicazione di metodi e  tecniche di organizzazione aziendale, nella loro accezione più ampia, nonché la formazione professionale e lo sviluppo etico e culturale di chi nelle varie organizzazioni opera.

Ha sede a Roma, in Via Cola di Rienzo 28, e tutte le informazioni principali si possono trovare nell’official web site www.aislonline.org

Tra gli obiettivi associativi, ricordiamo:

promozione dello  sviluppo e della diffusione della cultura organizzativa nelle imprese, nella Pubblica Amministrazione centrale e locale ,nelle organizzazioni del terzo settore e nelle istituzioni pubbliche, favorendo il confronto e la integrazione tra gli apporti delle diverse discipline e/o ambiti di specializzazione funzionale che oggi contribuiscono  al progresso dell’organizzazione in tutti gli ambienti di lavoro (a titolo esemplificativo: informatica, sistemi di qualità, auditing,  pianificazione e controllo, comunicazione interna);

attuazione di studi e ricerche finalizzate allo sviluppo per l’innovazione delle metodologie di analisi, progettazione  e gestione del cambiamento in campo organizzativo e della corporate governance;

fornitura di servizi (di formazione, ricerca, studio, consulenza)  per la crescita culturale e professionale sia dei soci che di soggetti non soci,  quale presupposto per il successo delle organizzazioni di appartenenza e per il miglioramento delle relazioni individuo-azienda;

promozione di alleanze ed accordi di natura scientifica  ed operativa tra enti, istituzioni, Università e associazioni che valorizzino, a  livello nazionale e internazionale,  l’immagine, il ruolo e la qualificazione di coloro che operano professionalmente per lo sviluppo organizzativo e il change management.

Maria Grazia De Angelis, presidente di questa nota Associazione dell’Urbe,  e’ una nota dirigente d’azienda con esperienze professionali acquisite presso Banco di Roma, società di consulenza KPMG, BNL, nella gestione e sviluppo delle risorse umane, nella pianificazione strategica, nel controllo di gestione, nei sistemi di qualità e di auditing. E’ tra i soci fondatori della AISL_O, e’ laureata in Scienze Statistiche ed Attuariali con specializzazione post-laurea in Ricerca Operativa e abilitazione all’esercizio della professione di attuario, ha partecipato come docente/relatrice a corsi universitari/formativi/ convegni e ha scritto articoli, pubblicati su riviste specializzate, concernenti la gestione e pianificazione delle risorse umane, il controllo direzionale, i sistemi di qualità totale e di revisione interna, i processi di cambiamento organizzativo, la responsabilità sociale d’impresa. Ha fatto parte del Comitato scientifico del Master in Responsabilità Sociale d’Impresa dell’Università Europea di Roma. Nel 2005 è stata certificata dal CEPAS (Ente riconosciuto per la Certificazione delle professionalità e della Formazione www.cepas.it) come “esperto di organizzazione” e nel 2007 ha assunto l’incarico da parte del CEPAS di “Esperto dei Gruppi di Approvazione Settoriale Organizzazione Aziendale”. Personalmente, si è fatta anche promotrice di un Forum sul disagio lavorativo.

Risale a qualche mese fa l’incontro con Lisa Bernardini, presidente dell’Occhio dell’Arte  e tra le due professioniste e’ quasi subito  maturata  la decisione di iniziare,  prima della fine dell’Anno 2014,  un percorso associativo congiunto fatto di interessi condivisi e di missions associative da raggiungere unendo le forze.

A Roma, presso la sede della AISL_O, nella data di giovedi’ 20 Novembre, questi intenti in comune sono stati siglati da una intesa di accordi che entrambi le parti si augurano duraturi. 

Al momento, riguarderanno questo scorcio di  2014 che ancora resta, ma le due Presidenti si dichiarano fiduciose nel continuare a rinnovare la vicendevole partnership/mediapartnership anche per  il 2015.

Lisa Bernardini, oltre ad essere Presidente dell’ Occhio dell’Arte, e’ art director e  fotografa.

Toscana di nascita ma romana d’adozione,  e’  nata nel 1970. E’ ideatrice e art director della rassegna nazionale di Fotografia, Musica e Poesia denominata  “Attraverso le Pieghe del Tempo” , ma e’ anche conosciuta organizzatrice e collaboratrice  di numerosi altri eventi artistici e culturali di  spessore.

Nelle vesti di  Fotografa e’ stata soprattutto una artista del Bianco e Nero, vincitrice di numerosi premi italiani, fino all’incontro con il mondo dei colori del Maestro Franco Fontana. Ha ricevuto anche segnalazioni e menzioni fotografiche internazionali. Fa parte  della importantissima Raccolta di Fotografia  della Galleria Civica di Modena,  Fondo Franco Fontana, che presenta un panorama significativo della storia della fotografia del ventesimo secolo www.galleriacivicadimodena.it

Le sue opere sono acquistate  anche all’estero, molte delle quali in eventi benefici : riportiamo ad esempio  l’acquisto  nel  2012 di una sua immagine da parte della Fondazione americana “Women with a cause” (tramite Susan Kiely – Founder/CEO Social Entrepreneur),  donata a sua volta agli uffici della organizzazione Thirdwaycenter di Denver (www.thirdwaycenter.org).  Lisa Bernardini ha esposto in numerose collettive e personali, anche all’estero, ed e’  specializzata in cultura visiva legata ad eventi artistico-solidali.

Da Marzo 2014 e’ stata insignita della qualifica  A.F.I. (Artista Fotografo Italiano) da parte della F.I.A.F.

L’Associazione Culturale “Occhio dell’Arte” da lei presieduta nasce nel  2009. 

Ha scopi attinenti alla promozione di opere di solidarietà sociale e di eventi culturali.

Promuove attività che abbiano una positiva ricaduta sul territorio attraverso la realizzazione di rassegne, mostre fotografiche e di pittura, viaggi fotografici e culturali, corsi di fotografia, corsi di recitazione e concorsi. Organizza anche concerti, spettacoli e conferenze. 

Da un’idea dell’Associazione, e sotto l’egida del Comune di Nettuno, e’ nata nel 2011 la rassegna culturale italiana denominata PhotoFestival “Attraverso le Pieghe del Tempo”, principale manifestazione di riferimento dell’Associazione stessa. 

Nelle sue diverse edizioni essa e’ stata patrocinata  da numerose e prestigiose istituzioni pubbliche e private, provenienti anche da altre regioni (come nel caso del Comune di Milano o di quello di Modena nell’edizione 2012).

Numerosi i gemellaggi artistici e culturali italiani e le mediapartnership di questa  rassegna (anche internazionali).

La rassegna si e’ finora sempre svolta  nella meravigliosa cornice del cinquecentesco Forte Sangallo di Nettuno, ed e’ nata con lo scopo di creare un appuntamento nazionale nel quale fossero co-presenti eventi di Fotografia, di Musica e di Poesia. Questo PhotoFestival vuole, infatti, rappresentare un’occasione di incontro e dibattito di livello nazionale sull’Arte in senso lato, indagando sui differenti linguaggi che si muovono appunto tra Fotografia, Musica ed Ars Poetica, linguaggi che, per loro natura, tendono a travalicare i confini geografici e culturali.

Il programma prevede, attorno al tema del Tempo visto sotto le più differenti visuali, una serie di mostre, di workshop fotografici, di proiezioni,di concerti, di presentazioni di libri, di conferenze e di letture fotografiche di portfolio.

Molti sono i personaggi noti al grande pubblico che vengono premiati durante ogni edizione e che accettano di partecipare alla rassegna per la stessa forte motivazione sottesa al festival: un momento artistico condiviso e intimamente collegato ad una azione benefica (viene realizzata, infatti, durante i giorni del festival, una raccolta fondi da parte della Onlus di turno ospitata).

Nel 2011, ad esempio, il focus di interesse si e’ proiettato verso una scuola africana di bambini gestita da suore missionarie ai confini con la Somalia; nel 2012 e’ stata data una mano all’Associazione “Alessia ed i suoi Angeli” che, oltre ad occuparsi di aiuti medici nel Madagascar, si occupa in maniera attiva di lotta contro la meningite in Italia attraverso una grossa campagna nazionale di prevenzione malattia; nel 2013 e’ stata supportata la cooperativa sociale onlus “La Coccinella”,  che nasce dalla condivisione di un sogno: volare al fianco di bambini, ragazzi e famiglie in situazioni di emergenza sociale, per dare loro una nuova opportunità, ali grandi e forti per ricominciare a volare!

Infine, nella edizione 2014 del PhotoFestival “Attraverso le pieghe del Tempo”, ad essere aiutata e’  stata la realta’ AVIS territoriale, in collaborazione con Artisti Donazione Organi e l’Associazione I Colori delle Stelle.

Grazie al suo appuntamento annuale artistico di rilievo, l’Occhio dell’Arte  richiama l’attenzione dei media su missions concrete orientate alla solidarietà, trasformandosi in un tramite volontario che conferisce alla fotografia, alla musica e alla poesia anche un ruolo socialmente attivo.

Cardine della kermesse e’ l’attribuzione nominativa dei Premi  Gensini  (Alla Carriera – Immagine – Poesia – Fotografia – Arte e Spettacolo  –  Cinema) a personaggi noti della Cultura e dell’Arte  nelle sue varie declinazioni; trattasi di autentici pezzi d’arte firmati dal celebre Maestro scultore Piero Gensini, membro Ordinario (classe di Scultura) dell’Accademia delle Arti del Disegno  di Firenze , prestigiosa Accademia e prima Accademia pubblica nata nel mondo occidentale, fondata nel 1563 da Cosimo I.

Data l’importanza oggettiva dei destinatari di questo riconoscimento, la consegna materiale delle opere puo’ avvenire  in altri contesti e periodi dell’anno, assecondando  i  numerosi  impegni dei premiati.

L’Occhio dell’Arte e’ inserita anche in altre manifestazioni di ampio respiro nazionale e anche dalla valenza internazionale ; si dedica alla diffusione di valori interreligiosi e interdisciplinari collaborando con importanti realta’ istituzionali e private  e promuovendo  iniziative artistiche con altre citta’, anche estere; sostiene molti progetti interculturali e di ampio respiro,  sollevando temi civili importanti  su tragedie del  nostro tempo come il Femminicidio (appoggia la causa de Il Telefono Rosa),  il Mobbing o  il Gioco d’Azzardo, oppure promuovendo battaglie di informazione come l’importanza della Donazione degli Organi e della Cultura del Dono.

Il primo impegno congiunto e’ prossimo: la collaborazione,  il prossimo 25 Novembre al teatro Ghione a Roma, in occasione della giornata internazionale della lotta alla violenza femminile, all’interno della V Edizione della celebre Rassegna nazionale “Donne D’Amore” di Virginia Barrett.