Elisabetta Nistri e Giuseppe Calì all’incontro del percorso “La Strada per la Felicità” affrontano il tema dell’origine della sofferenza e come trovare una via di guarigione

L’appuntamento si svolge online su Zoom il 28 maggio 2021 alle ore 19.00

Travolti da questo evento inaspettato e difficile da controllare quale è stato quello della pandemia causata da Covid-19 l’umanità si è dovuta confrontare con quei limiti che mettono lo stesso individuo di fronte alle proprie fragilità e insicurezze. Smarrimento, incertezza sul futuro anche per via della crisi economica e sociale, paura della morte e sofferenza hanno lasciato un segno a sottolineare come questa vita sia un dono da apprezzare in ogni istante e rispettare. Il dolore e la paura provocate dalla pandemia, come la sofferenza e la disperazione vissute dalle popolazioni in situazioni di estrema povertà o in luoghi travolti dalle guerre, hanno tolto dignità e libertà alla persona e quella serenità con cui apprezzare ogni giorno della vita.  

Intanto il graduale ritorno ad una quotidianità grazie alla somministrazione del vaccino sta aprendo la strada verso la rinascita a partire da un’auspicabile nuovo modo di osservare sé e gli altri.  E’ nell’ottica del rispetto per sé e gli altri compreso l’ascolto reciproco, che si possono lasciare andare superficialità e attaccamento verso ciò che è futile e vano, per acquisire una nuova consapevolezza di sé a partire da quella fiducia ritrovata e incamminarsi verso una nuova visione del percorso di vita.

Il dolore e la sofferenza non hanno mai smesso di attraversare l’esistenza: guerre, soprusi, violenze epidemie, disastri naturali come terremoti e inondazioni, hanno portato morte e distruzione, lasciando il vuoto. Spesso a provocare tutto questo è l’uomo con il suo sogno di potere, di conquista, ma anche per via della sua disattenzione, il disinteresse al bene comune e al rispetto e tutela dell’ambiente che lo accoglie. Poi vi è la sofferenza legata alla malattia altro aspetto con cui la persona si confronta con la solitudine e lo sconforto in particolare nei casi in cui è lasciata sola. Tutto questo bagaglio di dolore e sofferenza potrebbe diventare occasione di rinascita? Forse a contatto con la sofferenza si accresce quel senso di umanità e si vive una sorta di educazione dell’anima?

Di sofferenza quale aspetto che accompagna questa esistenza anche sul piano interiore, tratta iil prossimo appuntamento nell’ambito del Percorso di Spiritualità “La strada per la felicità” (o meglio il nostro percorso con felicità,) che si svolge il 28 maggio 2021 alle ore 19.00 in modalità on-line su piattaforma Zoom.

Condotti da Elisabetta Nistri Calì Presidente della WFWP Italia e Giuseppe Calì Presidente della Federazione delle Famiglie per la Pace Mondiale e l’Unificazione, Europa del Sud, gli incontri con cadenza il venerdì pomeriggio, mirano alla riflessione sul senso delle felicità da trovare in questa vita e di come la si possa percorrere in armonia con sé e gli altri. La Felicità e la sua riscoperta iniziano con il guardare al senso da trovare ogni giorno nella vita, cogliendo anche negli aspetti più piccoli e semplici un significato utile per sé stessi.

Gli incontri rivolti a tutti, indipendentemente dalla confessione religiosa e credo, sono di supporto alle persone, affinché proprio attraverso il confronto e lo scambio di idee possano trovare maggiore equilibrio interiore e anche vincere le sfide e le battaglie che si trovano nel proprio percorso.  Ciascun incontro viene introdotto da una lezione di 15 minuti tenuta da Tyler Hendricks teologo unificazionista e rettore del seminario teologico di Barrytown (USA), cui segue un dibattito, confronto, condivisione tra i partecipanti.

Durante l’ottavo incontro del 28 maggio si parla della sofferenza intorno e dentro di sé, e si cercherà di capire quale sia la sua origine per poi indicare la strada della cura e della guarigione. Si affronta così il motivo e l’origine della divisione tra Cielo e Terra, tra uomini e donne vista quale limite a quell’armonia dei contrari che è invece espressione di equilibrio e ricchezza reciproca.

Per registrarsi all’incontro cliccare sul link https://zoom.us/j/91475388576?pwd=alNkQ2pleHhPS2lCZlZFTGxlN1Y4Zz09

ID riunione 91475388576 Passcode 468611

Elisabetta Nistri Presidente della WFWP. Federazione delle Donne per la Pace nel Mondo Italia, nei suoi programmi si è sempre battuta per il rispetto dei diritti, in un’ottica di arricchimento in cui ciascuna persona sia valorizzata e rispettata sul piano individuale e sociale per un futuro di pace a partire dalla collaborazione reciproca dei Paesi ripensando ad un’economia sana. Accanto al rispetto dei diritti per la tutela delle donne, la difesa dei minori e il superamento delle diseguaglianze, Elisabetta Nistri si è battuta per quelli riferiti all’immigrazione e alla famiglia nucleo dove fiorisce l’amore, portando avanti l’impegno per un dialogo interreligioso e interculturale, unitamente alla cooperazione per la pace a livello mondiale che includa ogni popolo nel rispetto della libertà e dell’uguaglianza di ogni persona.

Silvana Lazzarino

“La strada per la felicità”

con Elisabetta Nistri Calì

Presidente della WFWP Italia

e Giuseppe Calì Presidente della Federazione delle Famiglie

 per la Pace Mondiale e l’Unificazione, Europa del Sud

con la lezione tenuta da Tyler Hendricks

teologo unificazionista

e rettore del seminario teologico di Barrytown (USA),

8 incontro sull’origine della sofferenza

venerdì 28 maggio 2021 ore 19,00 (gratuito)

per accedere all’incontro cliccare sul link https://zoom.us/j/91475388576?pwd=alNkQ2pleHhPS2lCZlZFTGxlN1Y4Zz09

inserendo ID riunione 91475388576

Passcode 468611

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su skype
Condividi su email
Condividi su whatsapp