ENORME SUCCESSO E GRANDE PARTECIPAZIONE A SERRADIFALCO PER LA FESTA DE “LA VOCE DEL NISSENO”

Evento al teatro comunale: tra video e musica, canti e interventi prestigiosi. Consegnate 25 targhe. Il direttore Michele Bruccheri ritirerà un premio importante a Spoleto

Enorme successo e grande partecipazione per la festa dei venti anni del periodico d’informazione “La Voce del Nisseno” fondato e diretto da Michele Bruccheri. Un evento ricco di emozioni presso il teatro comunale “Antonio de Curtis” di Serradifalco. Documentato, fotograficamente, da Calogero e Antonino Montante.

A presentare l’importante appuntamento (patrocinato dal Comune e dalla Pro Loco di Serradifalco, nonché dalla direzione artistica del teatro comunale) sono stati il giornalista Michele Bruccheri e il figlio, Salvatore, nemmeno ventenne, che ha coordinato soprattutto la prima parte all’insegna dei video su maxischermo e la parte finale dedicata alla consegna delle venticinque targhe.

Un paio di video, in apertura, hanno descritto brevemente il percorso editoriale del periodico d’informazione e del suo direttore, che nei giorni scorsi ha raggiunto il venticinquesimo anniversario d’iscrizione all’Albo professionale dei Giornalisti della Sicilia. Ci sono stati, poi, gli auguri in un video-messaggio del noto giornalista Salvo La Rosa e dell’attrice catanese Giovanna Criscuolo. Ma anche gli “auguri cantati e personalizzati” dalla splendida voce di Virgilia Bello.

L’evento del ventennale era dedicato alla memoria di due figure eminenti del territorio: allo storico Salvatore Galletti, morto nel 2010, e al sacerdote Filippo Bonasera, scomparso due anni fa. Sono state sentite le loro voci, da frammenti d’intervista realizzate da Bruccheri diversi lustri addietro. I loro familiari hanno ritirato la Targa alla Memoria. Per il decennale, invece, la dedica fu per il grande Totò Petix.

“Grazie a tutti coloro che ci seguono con palpabile gioia e sincero interesse”, dichiara il direttore Michele Bruccheri al termine dell’evento celebrativo della sua creatura editoriale. È stato anche proiettato, su schermo gigante, l’intervento del professor Luca Filipponi (presidente del Menotti Art Festival Spoleto) che ha dato la notizia di un prestigioso premio conferito al fondatore de La Voce del Nisseno che lo ritirerà nella città umbra a settembre.

Michele Bruccheri ha donato al sindaco di Serradifalco, Leonardo Burgio, tutte le riviste pubblicate nel ventennio e ben dodici monografie a sua firma, da custodirsi presso la sezione emeroteca della biblioteca comunale.

Ad arricchire la serata celebrativa i cantanti Alessandra Alessi (vocal coach e direttrice della SoL Academy) accompagnata dal pianista Dario Carmina, Giulia Cammarata e Gabriele Calì, il pianista Giuseppe Paul Messina. Interventi dei relatori Marianna La Barbera (giornalista), che ha donato – al professionista serradifalchese – una targa della Uilpa Sicilia guidata da Alfonso Farruggia, definito “giornalista attento, colto e rigoroso” e della professoressa Simona Modeo (docente ed archeologa, vicepresidente regionale di SiciliAntica) che gli farà recapitare le varie pubblicazioni dell’associazione culturale. Assente per “un malessere passeggero” il presidente della Banca Sicana, Giuseppe Di Forti, che ha inviato una lunga e vibrante lettera al direttore Bruccheri.

Banca Sicana e Fondazione Sicana erano rappresentate ai massimi livelli, quella sera (dal direttore generale Michele Augello, ai membri serradifalchesi del Consiglio d’Amministrazione, Giuseppe Martino e Antonio Calì, del Collegio sindacale Giuseppe Consiglio e Giusy Montante a Cettina Blando). Numerosi gli attestati di stima e affetto per il giornale e per il suo fondatore. E tra questi, il sociologo Pasquale Petix.

Tra i presenti, la Fidapa di Serradifalco (Giovanna Messina, Rosaria Guarino ed Enza Guarneri) e l’Ada provinciale (guidata da Maria Cristina Alaimo). Numerose le personalità che hanno impreziosito l’evento e tra questi il professor Giovanni Costa e l’onorevole Bernardo Alaimo, autori del libro “Serradifalco” tra ricordi e testimonianze che verrà presentato giovedì 23 giugno.

Hanno esposto le loro splendide opere (sul palcoscenico) le pittrici Ivana Urso, Carla Maira, Valentina Mistretta e Marzia Calì. L’artista Maria Gina Tortorici, tra le altre, ha donato una meravigliosa tela al direttore Michele Bruccheri. 

Ovviamente è arduo riportare tutto. Ma al termine, grande torta e brindisi (momento curato da Angelo Pio Monachino) con i presenti (nonostante il caldo eccezionale) e distribuzione gratuita del nuovo numero del giornale. Enorme successo e grande partecipazione, dunque, che ripagano gli immani sacrifici per organizzare un evento di notevole livello che ormai è Storia.          

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su skype
Condividi su email
Condividi su whatsapp