“In compagnia del lupo. Il cuore nero delle fiabe” è al 4 episodio su Sky Arte

Lunedì 1 marzo 2021 su Sky Arte alle 21.15 va in onda “La Bella e Pedro la Bestia” della serie “In compagnia del lupo. Il cuore nero delle fiabe” condotta da Carlo Lucarelli, In onda anche on Demand e in Streaming su Now Tv

La Bella e Pedro la Bestia” è il quarto episodio della serie “In compagnia del lupo . Il cuore nero delle fiabe” programma condotto da Carlo Lucarelli su Sky Arte iniziato lo scorso 15 febbraio e che prevede in totale 8 puntate dedicate alla scoperta dei segreti nascosti nei racconti del “c’era una volta”. La serie, nata da un’idea di Carlo Lucarelli e Mauro Smocovich, offre al pubblico l’occasione di acquisire un nuovo punto di vista sulle storie e vicende narrate nelle fiabe, per scoprire quel di più sulle stesse fiabe, così tante volte raccontate e ascoltate e di cui si conoscono a memoria non solo la trama, i caratteri dei personaggi, ma anche quei meccanismi compresi i colpi di scena dove i cattivi sono sempre i colpevoli e i buoni non sbagliano mai. Realizzata da TIWI e prodotta da Sky Arte, con il sostegno della Regione Emilia-Romagna. la serie , puntata dopo puntata, con la conduzione di Carlo Lucarelli, mette in luce verità non dette e inaspettate, situazioni diverse da quanto si è soliti conoscere e magari si può scoprire se ad essere il vero cattivo sia il lupo. Oltre agli orchi. alle streghe e al lupo, nelle fiabe vi è qualcosa di più pauroso e inquietante che rimaneva nascosto durante l’ascolto o le letture delle stesse. Se dietro a “Cappuccetto Rosso” si nasconde l’ossessione seicentesca per la licantropia che ha condotto al rogo numerose persone nella Francia del XVI secolo, in” Peter Pan” si ritrova il fenomeno delle frequenti morti premature dei bambini nell’Ottocento e il protagonista è un malinconico angelo della morte. In alcune fiabe come ad esempio quelle dei fratelli Grimm si scoprono esservi personaggi molto più forti rispetto a quelli da sempre immaginati come le protagoniste: bambine coraggiose che combattono per cambiare il loro destino. Poi vi sono personaggi visti come veri e propri archetipi quali ad esempio Barbablù.

Ospite della quarta puntata dedicata a “La Bella e Pedro la Bestia” è l’antropologo Duccio Canestrini.

Sinossi del quarto episodio “La Bella e Pedro la BestiaSiamo in Francia, alla corte di Enrico II, è il 1547. Un gruppo di corsari francesi ha portato un dono per il Re, è qualcosa di speciale, che hanno rubato da una nave diretta verso i Paesi Bassi. Adesso il dono è davanti al Re, che lo guarda con un misto di stupore e curiosità. Si tratta di un bambino di dieci anni, ma non è un bambino come tutti gli altri. È completamente ricoperto di peli, su tutto il corpo, sulla testa, sul volto. Solo gli occhi, la bocca e le orecchie non lo sono. Il bambino si chiama Pedro e il re, che all’inizio lo tratta come uno dei suoi cani da compagnia, scopre presto che è dotato di un’intelligenza brillante, così lo fa studiare e lo tiene con sé per quarantaquattro anni. A 36 anni a Pedro viene data in sposa la bellissima figlia di una domestica di Caterina de’ Medici. La ragazza, la prima volta che se lo trova davanti, sviene per la paura. In molti sono convinti che la regina con questo matrimonio abbia voluto ricreare la favola della Bella e la Bestia. Anche qui, infatti, la bellissima Belle si trova davanti un mostro ricoperto di peli che piano piano, però, la farà innamorare. Ma quella di Pedro Gonsalvus non è una fiaba e lui non si trasformerà in un principe.

Il pubblico grazie a questi appuntamenti di lunedì sera, dove alla narrazione si accompagnano illustrazioni animate, scoprirà i risvolti insoliti, avventurosi, talvolta terribili e spaventosi che si celano all’interno delle storie, nella vita dei loro autori, nei fatti di cronaca che hanno ispirato le fiabe, nei costumi delle epoche in cui sono nate.

Il programma è a cura di Carlo Lucarelli, Beatrice Renzi, Sara Olivieri, Antonio Monti, la regia di Antonio Monti, le illustrazioni e animazioni di TIWI. Girato presso il Teatro anatomico di Palazzo Bo, Padova e il Teatro Valli, Reggio Emilia, produttore esecutivo Federico Riboldazzi.

Queste le parole di Carlo Lucarelli: “Da scrittore di noir ho sempre ammirato il lato horror delle fiabe: una concezione un po’ terroristica di una certa pedagogia le riempiva di mostri e fattacci di sangue che hanno sempre fatto fare un salto sulla sedia a tutti i bambini. Dentro però, c’è molto di più. Oltre a personaggi bellissimi e una tecnica narrativa sempre efficace, nelle fiabe c’è la capacità di raccontare il contesto storico in cui sono nate, con le sue problematiche e le sue contraddizioni, attuali adesso come allora. Uno specchio dei tempi e del cuore umano. Come un noir, appunto.”

Silvana Lazzarino

“In compagnia del lupo. Il cuore nero delle fiabe

su Sky Arte

la nuova produzione originale del canale

produzione Sky Arte, realizzata da TIWI

 condotta da Carlo Lucarelli

regia di Antonio Monti

con il sostegno di Emilia-Romagna Film Commission

Quarta puntata: “La Bella e Pedro la Bestia”

Lunedì 1 marzo 2021 dalle ore 21.15

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su skype
Condividi su email
Condividi su whatsapp