Al MACRO di Roma il 30 settembre 2021 appuntamento con il format “Rivoluzioni di idee: pratiche e metodologie per una didattica attiva”

L’incontro di formazione legato al format che rientra nell’ambito del progetto “Scegli il Contemporaneo. La rivoluzione siamo noi” è dedicato ad esplorare il Macro e la sua architettura contemporanea e si rivolge ad educatori, operatori culturali e insegnanti

Sempre più i linguaggi dell’arte contemporanea in questi ultimi anni sono orientati a trovare interessanti spunti per invitare a riflettere sul vissuto umano e sociale a partire dal passato e dalle tradizioni, per entrare nel presente con le sue contraddizioni dove l’uomo è alla costante ricerca di un senso in questa vita sospeso tra certezze e dubbi, potere e fragilità. I linguaggi del contemporaneo tra pittura e scultura, performance e video digitale, nella loro forza evocativa individuano percorsi unici dove passato e presente, memoria e tempo si intrecciano dando voce a quegli aspetti rimasti nell’ombra del proprio vissuto o anche riferiti a stati d’animo che attendevano di essere ricontattati per una nuova svolta.

Giunto alla sua 11 edizione il Progetto” Scegli il Contemporaneo La rivoluzione siamo noi”, curato da Elena Lydia Scipioni, offre una nuova occasione di fruizione dell’arte e di quanto ad essa legato, proponendo visite guidate, incontri di formazione didattica anche per pubblico sordo, che si sono svolti dallo scorso settembre in diversi spazi espositivi dalla Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea, a Cinecittà si Mostra – Istituto Luce Cinecittà, dal MAXXI Museo nazionale delle Arti del XXI secolo, al Macro – Museo d’Arte Contemporanea di Roma.

Nell’ambito di questo progetto, promosso da Roma Culture e vincitore dell’Avviso Pubblico Estate Romana 2020-2021-2022, tra i diversi appuntamenti e attività differenziate per i diversi pubblici, che comprendono workshop, visite guidate, incontri di formazione didattica, è in programma per il prossimo 30 settembre 2021, a Roma negli spazi del Macro un incontro di formazione per insegnanti educatori ed operatori culturali della durata di tre ore dalle 15 alle 18.00 con punto di ritrovo in Via Nizza 138.

Questo appuntamento che rientra nel ciclo di incontri formativi Rivoluzioni di idee: pratiche e metodologie per una didattica attiva”  a cura di Serena Giulia Della Porta iniziato lo scorso settembre in alcuni spazi museali della Capitale, prevede l’intervento di Marco Peri, storico dell’arte, educatore museale, ricercatore e formatore, esperto di didattica dell’arte contemporanea, per invitare i partecipanti a riflettere sul ruolo educativo del museo inteso come luogo aperto alla sperimentazione all’interdisciplinarità.

A partire dalle sperimentazioni pratiche Marco Peri insieme ai formatori specializzati di “Senza titolo”, permetteranno ai partecipanti di immergersi in attività esplorative nelle sale del museo in relazione ai temi trattati durante la giornata.

Grazie a questo ciclo di incontri formativi docenti ed esperti di didattica dell’arte contemporanea, educatori museali e artisti, sono stati invitati alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea, al MAXXI Museo nazionale delle Arti del XXI secolo, al Macro- Museo d’Arte Contemporanea di Roma e a Cinecittà si Mostra – Istituto Luce Cinecittà, per condividere le più aggiornate visioni della comunicazione dell’arte, in un’ottica di scambio e di sviluppo professionale interdisciplinare e di coinvolgimento attivo. L’obbiettivo è stato quello di riflettere sul ruolo del museo e della didattica dell’arte come strumenti per la crescita e lo sviluppo delle competenze professionali nell’adulto e personali nel bambino; approfondire le differenti metodologie in relazione a opere d’arte appartenenti a collezioni differenti per ambito di ricerca e per natura del patrimonio di appartenenza; coinvolgere i partecipanti in attività laboratoriali davanti alle opere e in relazione ai temi proposti dagli ospiti.

Per la prima volta il ciclo di incontri di formazione si è rivolto anche ad un pubblico sordo con l’utilizzo della Lingua Italiana dei Segni al fine di consentire ad un pubblico sempre più ampio di formarsi e aggiornarsi sulle attuali metodologie di e pratiche di formazione didattica e museale. Sempre ad un pubblico sordo sono stati rivolti percorsi di visite guidate al fine di rendere accessibile il patrimonio culturale id Roma ad un numero sempre maggiore di persone.

L’organizzazione è di “Senza titolo. Progetti aperti alla Cultura” società che da oltre dieci anni si occupa di progettazione e gestione di servizi educativi e di mediazione culturale per musei e mostre sul territorio nazionale realizzando progetti educativi volti ad avvicinare il pubblico al patrimonio artistico, storico e cinematografico.

 Gli incontri in presenza sono gratuiti per il pubblico e si svolgono nel rispetto delle norme di sicurezza anti-Covid in ottemperanza alla normativa vigente. Gli eventi sono gratuiti e comprendono il biglietto d’ingresso al museo qualora previsto. E’ obbligatorio effettuare la prenotazione via mail: eduroma@senzatitolo.net fino a esaurimento posti. Credit fotografico Agnese Bedini e Melania Dalle Grave di DSL Studio

Silvana Lazzarino

Nell’ambito del format

Rivoluzioni di idee: pratiche e metodologie per una didattica attiva

Incontro di formazione per insegnanti, educatori, e operatori culturali

 MACRO – Museo d’arte Contemporanea di Roma

Giovedì 30 settembre 2021

punto di ritrovo: Via Nizza n. 138 – Roma

orario: dalle 15.00 alle 18.00

prenotazione obbligatoria scrivendo a

eduroma@senzatitolo.net  fino a esaurimento posti

per informazioni: tel. 349/5202151; www.senzatitolo.net

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su skype
Condividi su email
Condividi su whatsapp